Vini dell'Emilia Romagna Rossi e Bianchi: breve guida

vigneto emilia romagna
L’Emilia Romagna si stende con forma quasi triangolare, fra il Po, l’Appennino Settentrionale e il Mare Adriatico. Nelle graduatorie economiche fra le regioni italiane, l’Emilia Romagna figura al secondo posto nella produzione di uva da vino. I vigneti occupano 60 mila ettari di superficie, di cui il 75% dei vitigni sono presenti in pianura, il 20% in alcune zone collinari e soltanto il 5% in montagna.
I vini dell'Emilia Romagna coprono tutte le tipologie della produzione vinicola: troviamo vini rossi frizzati, vini spumante, vini dolci, vini rossi e vini bianchi. Qualunque sia la tipologia di vino ricercato, tra i vini dell'Emilia Romagna si può trovare sicuramente ottime scelte per soddisfare il proprio palato.
 
La zona di Piacenza è particolarmente vocata per la coltivazione del Barbera, vitigno a bacca rossa, e il Gutturnio, vino rosso frizzate. Tra i vitigni a bacca bianca c’è la Malvasia di Candia aromatica, il vitigno locale Ortrugo e il Moscato. In queste zone sono molto diffuse le coltivazioni di vitigni internazionali quali Pinot grigio, Muller-Thurgau, Chardonnay, Pinot bianco, Riesling.
A Ferrara s’impone con una certa autonomia la bacca rossa Fortana.
 
La zona di Bologna è rinomata per il Pignoletto dei Colli Bolognesi, vino che nella versione frizzate guadagna sempre maggiore popolarità anno su anno, venendo a volte scelto come alternativa al Prosecco.
 
Parlare di Lambrusco è molto generico, soltanto a Modena ne esistono quattro tipi DOC. Il Lambrusco rosso “Salamino di Santa Croce”, è un vino amabile e secco, di colore rosso scuro tendente al viola.
Il Lambrusco di Sorbara è un vino abbastanza leggero e delicato, può essere rosso o rosè, modula dolci sensazioni di ciliegie, lamponi e fragole.
Il Lambrusco Grasparossa di Castelvetro è molto aromatico con una schiuma color ciliegia.
Il Lambrusco Reggiano propone profumi fruttati e floreali, dal gusto rinfrescante. Il Lambrusco si abbina molto bene alla cucina emiliana. Viene utilizzato nella “vino terapia” e nella preparazione di particolari cocktail.
Un prodotto ottenuto dai mosti provenienti dai vitigni di Modena è “L’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena – DOC”. Si ottiene dai mosti di uve cotte di lambruschi e trebbiani. La sua consistenza è sciropposa e corposa.
 
In Romagna i vitigni più considerevole sono Sangiovese, Albana, Pagadebit e Trebbiano Romagnolo.
Il Sangiovese di Romagna è un vino rosso con nuance violacee a denominazione controllata. L’odore ricorda molto l’effluvio della viola. Il sapore è armonico e secco, con un retrogusto che lascia in bocca note amarognole. E’ indicato per accompagnare primi piatti con sfoglia “tirata a mano” , salumi, piatti a base di carne.
L'Albana è un vino che può essere trovato in versione dolce (anche passito) e in versione secca: è un delle DOCG della regione, e sebbene molto consumato a livello locale negli ultimi anni la sua popolarità sta crescendo anche nei mercati esteri.
Il Pagedebit nasce da un vitigno particolarmente resistente e produttivo: non è mai stato un vino pregiato, ma i produttori migliorano di anno in anno regalando vini sempre più particolare con sentori freschi di frutta esotica.
 
Il Centesimino è un vitigno autoctono coltivato principalmente nelle colline di Faenza. E’ un vitigno a bacca rossa. Il quadro olfattivo è terso e ben articolato: fruttato, floreale, speziato. Il sapore è secco che lascia fresco il palato. Il retrogusto è leggermente amarognolo. Si abbina con carni rosse, grigliate, formaggi stagionati e selvaggina. Nella versione passito, predilige gli accostamenti con dolci a base di cioccolato fondente.
 
La Malvasia di Candia Aromatica è un vino dal colore paglierino tendente al dorato, coltivato nelle province di Piacenza, Parma e Reggio Emilia. All’olfatto è aromatico, propone fragranze di albicocca e di muschio,con la presenza di residui zuccherini alti, quindi particolarmente appropriato nella produzione di passiti e spumanti. La tipologia “secca” di questo vino è adatta per accompagnare piatti delicati a base di verdure, pesce e riso. La versione “aromatica dolce” si sposa bene con dolci fatti in casa o di pasticceria.

You may also like:

vigneto vino ungherese

Vini in Ungheria: guida alle regioni del vino ungherese

L'Ungheria rappresenta una delle regioni con una produzione vinicola a livello mondiale. Essa è la patria di vini corposi…

vigneto francia

Vini in Francia: guida alle regioni del vino francese

La Francia oltre ad essere il primo produttore di vini al mondo è anche un punto di riferimento del…

vigneto trentino alto adige

Vini del Trentino Alto Adige: breve guida

Il rilievo montuoso del Trentino Alto Adige è inciso da numerosi e larghe valli che per la fertilità del…