Ribolla Gialla & Tocai Friulano: vini bianchi friulani

Le due aree del Collio Goriziano e dei Colli Orientali del Friuli sono terre famose, sin dall'antichità, per la qualità delle uve prodotte e quindi dei loro pregiati vini DOC, soprattutto vini bianchi. I principali vitigni coltivati in queste zone sono la Ribolla Gialla ed il Friulano o Tocai.

L'area geografica del Collio e dei Colli Orientali è ubicata nella zona orientale del Friuli, al confine con la Slovenia, tra Udine e Gorizia.
In questo territorio collinare, le Alpi Giulie offrono ai vitigni una barriera protettiva dai venti freddi del nord e l’Adriatico, con la sua ventilazione, influisce sul clima, creando così un habitat assolutamente unico.
Per la coltivazione dei vitigni, però, svolge un ruolo determinante anche la composizione del terreno, caratterizzato da marne (argille calcaree) e strati di arenarie (sabbie calcificate), formatesi nel era terziaria e giunte in superficie a seguito dell'innalzamento del livello del mare.
Nel corso dei secoli, il profilo dei pendii è stato modellato dall'azione degli agenti atmosferici, che ne hanno determinato l'aspetto attuale. Dunque, anche la particolare inclinazione di queste alture collinari favorisce il giusto apporto idrico, affinché si possano ottenere coltivazioni eccellenti dal punto di vista qualitativo. 

Ribolla Gialla: caratteristiche e abbinamenti


La Ribolla gialla, o semplicemente Ribolla, è un vitigno caratterizzato da una discreta acidità naturale. La Ribolla deve il proprio nome alla sua elevata acidità malica che, in passato, causava il "ribollire" del vino nelle damigiane.
Alla vista, appare di colore giallo paglierino, dai riflessi dorati, i profumi dominanti sono quelli floreali (fiori d'acacia) e fruttati, a polpa gialla. Il suo sapore è asciutto, fresco, vivace e dissetante, con retrogusto lievemente acido. Presenta una gradazione alcolica pari a 13 % Vol, dunque, per quanto concerne gli abbinamenti gastronomici, si consiglia l'uso con primi delicati o antipasti, è ottimo con il pesce, sopratutto con frutti di mare, crostacei, salmone o fritture. Inoltre, può essere adoperato tranquillamente come vino da aperitivo.
La Ribolla gialla è un tipo di vino che va servito fresco, alla temperatura di 11-13° C.

Friulano: caratteristiche e abbinamenti


Il Friulano è un vino storico, chiamato da sempre Tocai (fino al 2007) e successivamente denominato solo Friulano, per non confonderlo con il vino DOC ungherese Tokaj e con la sua omonima zona di produzione.
La sua caratteristica principale riguarda il profumo intenso di mandorla amara, oltre che la sua armoniosa acidità. Spiccano anche gli aromi floreali dei fiori di campo e quelli fruttati, come la pesca. Alla vista, appare di colore giallo paglierino, dai riflessi verdognoli.
È un vino strutturato, ma allo stesso tempo equilibrato. Il suo sapore è asciutto, pieno, con un retrogusto lievemente amarognolo, dovuto alla mandorla. Presenta una gradazione alcolica pari a 13 % Vol, dunque, per quanto concerne gli abbinamenti gastronomici, si consiglia l'uso soprattutto con gli antipasti e durante gli aperitivi: è ottimo con il prosciutto, ma anche con tutti gli altri affettati. Un ottimo accostamento è quello con le pietanze di pesce, come ad esempio le fritture, le grigliate, l'insalata di mare. 
Il Friulano DOC è un tipo di vino che va servito fresco, alla temperatura di 10-12° C.

This article was updated on luglio 14, 2018