Brunello di Montalcino & Nobile di Montepulciano: caratteristiche e differenze

Entrambi prodotti in provincia di Siena, rispettivamente nei comuni di Montalcino e Montepulciano, Brunello di Montalcino e Nobile di Montepulciano sono due dei vini rossi italiani più apprezzati al mondo, vanto e orgoglio della regione Toscana.

Brunello di Montalcino DOCG

Prodotto in provincia di Siena, e precisamente nel comune di Montalcino, il Brunello di Montalcino è un vino toscano ricavato dal vitigno Sangiovese grosso.
I vini di questo territorio della Toscana erano già apprezzati fin dal medioevo ma fu solo a partire dal 1800 che fa famiglia Bondi - Santi, con la vinificazione di un solo vitigno, ottenne questo vino pregiato oggi conosciuto e ricercato in tutto il mondo.

Caratteristiche e abbinamenti

Apprezzato per il suo sapore caldo e vellutato, il Brunello venne esaltato soprattutto per la sua longevità. Basti pensare infatti che la bottiglia più antica giunta fino a noi risale perfino al 1888. E' stato poi solo nel novecento, ed esattamente nel 1980, che il Brunello ottenne il riconoscimento internazionale DOCG, denominazione di origine controllata.
Il vino Brunello di Montalcino DOCG si presenta di colore rosso intenso; con l'invecchiamento tende ad assumere sfumature bordeaux. Elegante e armonico, ha leggeri sentori di vaniglia e spezie.
Va servito principalmente con arrosti a base di carni rosse e con carni alla grigia, mai con pesce e carni bianche che richiedono di essere accompagnate da vini più leggeri.

Nobile di Montepulciano DOCG

Tra i vini DOCG della Toscana, sempre prodotti in provincia di Siena, troviamo anche il Nobile di Montepulciano, anch'esso ricavato dall'utilizzo del solo Sangiovese grosso. Esso trae la sua denominazione dal fatto che nell'antichità era presente principalmente sulle tavole dei nobili locali.
Prodotto di altissima qualità, ma in quantità alquanto ridotte, anche il Nobile di Montepulciano affonda le sue origini nel lontano medioevo e percorre la stessa strada del Brunello che porterà anch'esso ad ottenere il riconoscimento speciale con la denominazione DOCG nel 1980.

Caratteristiche e abbinamenti

Più leggero del Brunello, questo vino è l'ideale accompagnamento per carni bianche, pollame e formaggi quali il pecorino.
Il suo gusto equilibrato e l'aroma intenso fanno del Nobile un gran vino dal colore rosso rubino con spunti di frutti tipici del sottobosco.
Il suo periodo di conservazione è nettamente inferiore rispetto al Brunello e va dai 12 ai 15 anni.
Una lunga e buona maturazione garantisce al vino morbidezza e freschezza.

This article was updated on luglio 30, 2018